Comunicato stampa

Zscaler annuncia le prime funzionalità di resilienza del settore per SSE (Security Service Edge) per operazioni di sicurezza cloud senza interruzioni

Zscaler Resilience estende la flessibilità della piattaforma cloud di Zscaler e preserva le connessioni a qualsiasi app per un rapido ripristino in caso di eventi e attacchi imprevisti

Milan, Italy, febbraio, 06, 2023

Zscaler, Inc. (NASDAQ: ZS), leader nella sicurezza cloud, ha annunciato oggi la soluzione Zscaler ResilienceTM che incorpora una nuova serie di funzionalità che estendono la resilienza dell'architettura e delle operazioni di Zscaler e mantengono le connessioni tra gli utenti e i dispositivi alle applicazioni cloud critiche. Sfruttando 15 anni di innovazione nel campo della sicurezza SaaS e gestendo la più grande piattaforma di sicurezza cloud inline al mondo, queste funzionalità SSE, novità assoluta nel settore, consentono ai clienti di prepararsi e riprendersi rapidamente da eventi imprevedibili che potrebbero altrimenti interrompere o bloccare le attività aziendali.

Gli eventi catastrofici causati da criminali sponsorizzati dagli stati-nazione, gli atti di vandalismo e i disastri naturali sono difficili o impossibili da prevedere. Sebbene questi eventi devastanti non siano comuni, la posta in gioco per la resilienza del cloud continua a crescere. Amplificati dal fatto che le aziende moderne hanno dipendenti spesso in movimento che dipendono dall'accesso sicuro ad applicazioni cloud essenziali, questi eventi possono causare importanti fermi operativi, perdita di dati sensibili e avere un impatto sui ricavi e sulla reputazione aziendale.

Per aiutare le aziende a prepararsi agli eventi totalmente imprevisti, Zscaler Resilience sfrutta i servizi integrati nella piattaforma di sicurezza cloud Zscaler Zero Trust ExchangeTM per offrire funzionalità di “business continuity” uniche che consentono ai clienti di tutto il mondo di proseguire a svolgere le loro normali attività.

Resilienza al cloud: preservare le interconnessioni alle applicazioni nel cloud pubblico e privato

Zscaler Resilience offre funzionalità di “business continuity” per proteggere le aziende da blackout, sbalzi di tensione e persino da rari eventi imprevedibili grazie alla capacità di trovare automaticamente il percorso ottimale dall'utente e dal dispositivo, all'applicazione. Zscaler Resilience include ora le seguenti nuove funzionalità:

  • Disaster Recovery - Nell'eventualità di un evento catastrofico che comprometta l'accesso alle applicazioni private nel cloud Zscaler, queste operazioni controllate dai clienti offrono ai team IT e SecOps la flessibilità aggiuntiva di bypassare in modo sicuro il cloud Zscaler colpito e di connettersi a Zscaler Private Service Edge che risiede nel data center locale del cliente o in un cloud pubblico, dove vengono ancora applicate le policy di sicurezza più aggiornate senza interrompere l'attività. L'accesso diretto a Internet può essere limitato alle sole applicazioni aziendali critiche, con un filtraggio dei contenuti localizzato che sfrutta Zscaler Client Connector garantire la continuità aziendale.
  • Selezione dinamica basata sulle prestazioni - Questa caratteristica unica consente ai clienti di riprendersi rapidamente da interruzioni di corrente o cali di tensione che possono causare un deterioramento delle prestazioni tra utenti e applicazioni, effettuando un monitoraggio continuo della latenza HTTP a livello dei gateway, e stabilendo autonomamente tunnel che scelgono il percorso ottimale per il traffico.
  • Esclusione dei data center controllati dal cliente - I clienti possono impostare un periodo di esclusione temporanea per uno dei data center che presentano problemi di connettività, e ripristinare automaticamente i servizi una volta risolto il problema.

A completamento di queste nuove funzionalità, Zscaler Resilience AuditTM è un nuovo servizio personalizzato che assiste i clienti nella preparazione dei piani di “business continuity”, identificando le aree di miglioramento e colmando le lacune prima che eventi imprevisti possano causare interruzioni.

Resilienza del Cloud: costruita su un'architettura Zero Trust nativa del cloud

Grazie alla sua architettura Zero Trust nativa del cloud, Zscaler Zero Trust Exchange ha trasformato i paradigmi di sicurezza e si è guadagnato una solida reputazione in termini di affidabilità come servizio mission-critical per molte delle più grandi aziende e degli enti governativi del mondo. La piattaforma è altamente scalabile ed elabora oltre 280 miliardi di transazioni al giorno, con una lunga tradizione di livelli di “uptime” quasi perfetti e ottime valutazioni sul livello di servizio (SLA). La business continuity per i servizi essenziali per l’azienda è una priorità assoluta per i responsabili IT, e Zscaler Resilience è la migliore soluzione del settore offrendo ulteriori garanzie per i clienti.

"Siamo consapevoli di quanto Zscaler sia fondamentale per i nostri clienti e facciamo dell'affidabilità, della disponibilità e della facilità di manutenzione dei nostri prodotti, una priorità assoluta per l'azienda" ha dichiarato Dhawal Sharma, Vice President, General Manager di Zscaler che prosegue: “Zscaler Resilience testimonia la nostra promessa e il nostro impegno nel supportare la continuità operativa dei nostri clienti".

Il comunicato stampa completo è disponibile qui

Informazioni su Zscaler

Zscaler (NASDAQ: ZS) accelera la trasformazione digitale in modo che i clienti possano essere più agili, efficienti, resilienti e sicuri. Zscaler Zero Trust Exchange™ protegge migliaia di clienti dagli attacchi informatici e dalla perdita dei dati collegando in modo sicuro utenti, dispositivi e applicazioni in qualsiasi luogo. Distribuita in oltre 150 data center a livello globale, Zero Trust Exchange™, basata sul modello SSE, è la più grande piattaforma di cloud security del mondo.

Contatti per i media

Natalia Wodecki, Senior Director, Global Integrated Communications e PR, [email protected]