Zscaler e ServiceNow: più protezione, più efficienza

Proteggi più efficacemente i dati di ServiceNow migliorando al contempo l'esperienza digitale

ServiceNow aiuta le aziende a muoversi più velocemente, ma come tutte le applicazioni cloud, elabora e distribuisce i dati sensibili. Offrire ai dipendenti un'esperienza digitale ottimale è molto difficile in presenza di strumenti complessi e informazioni frammentate. Con gli utenti che si connettono alle app cloud da ogni luogo e la sicurezza tradizionale relegata al data center, è giunto il momento di proteggere i dati e fermare le minacce adottando un approccio zero trust.

La sfida

Lack of visibility
Mancanza di visibilità
Mancanza di visibilità

La visibilità sulle modalità di accesso ai dati sensibili nell'ambito della distribuzione di ServiceNow è fondamentale.

Risky BYOD
BYOD rischiosi
BYOD rischiosi

Gli utenti possono accedere con facilità ai dati in ServiceNow tramite BYOD e altri dispositivi non gestiti, mettendo a rischio i dati.

Emerging threats
Minacce emergenti
Minacce emergenti

Con l'emergere delle minacce all'interno dell'organizzazione e della distribuzione di ServiceNow, è necessaria una risposta più rapida agli incidenti.

Complex IT infrastructure
Infrastruttura IT complessa
Infrastruttura IT complessa

L'utilizzo di soluzioni di diagnostica indipendenti e di un'infrastruttura composta da dispositivi di fornitori diversi complica le analisi e le valutazioni di routine dell'assistenza tecnica.

Zscaler + ServiceNow

Le integrazioni tra Zscaler e ServiceNow estendono l'approccio zero trust alla piattaforma NOW, per offrire una visibilità immediata sui problemi dell'infrastruttura e sui dati sensibili, consentire risposte più rapide agli incidenti di sicurezza emergenti e offrire un'esperienza digitale migliore, grazie a informazioni concrete.

Esperienza digitale ottimale, con analisi dettagliate e operazioni di correzione

Grazie agli avvisi proattivi di Zscaler Digital Experience correlati all'infrastruttura dell'organizzazione, i clienti di ServiceNow ottengono una visibilità immediata sui problemi che influiscono sulle prestazioni provenienti dai dispositivi degli utenti, dalle reti, dalle applicazioni SaaS, dal cloud o dal data center, e possono utilizzare flussi di lavoro intuitivi per la correzione.

  • Elimina le incertezze: l'integrazione tra ZDX e ServiceNow consente ai team IT e di assistenza di collaborare in modo rapido. ZDX fornisce analisi diagnostiche approfondite a livello di dispositivo, analisi di rete e metriche sulle prestazioni delle applicazioni per risolvere rapidamente i problemi o inoltrarli ai team giusti.
  • Riduci il numero di strumenti: riduci la dipendenza dagli strumenti di diagnostica indipendenti sfruttando le funzionalità integrate di ZDX, come Deep Trace. Approfitta di una fonte affidabile che evidenzia e registra le anomalie dall'utente finale all'applicazione, e accelera i tempi di risoluzione.
Seamless digital experience with detailed analysis and remediation
Restore data protection and compliance

Ripristinare la protezione dati e la conformità

Sfruttando Zscaler CASB e DLP, i clienti di ServiceNow possono ripristinare la protezione dati durante la distribuzione.

  • Individuare i dati sensibili: con dizionari DLP completi e in linea e CASB per le API, le organizzazioni sono in grado di individuare rapidamente dati sensibili, indipendentemente da dove si trovino.
  • Comprendere l'esposizione: grazie alla visibilità completa sui dati sensibili, i clienti possono identificare facilmente le violazioni di accesso, il che aiuta a ripristinare la sicurezza e la conformità.

Abilitare in modo sicuro il lavoro da qualsiasi luogo

Tramite Zscaler Zero Trust Exchange, le organizzazioni possono annullare i rischi associati ai dispositivi BYOD e non gestiti che accedono ai dati di ServiceNow.

  • Bloccare BYOD rischiosi: attraverso il reindirizzamento a Zscaler, viene impedito l'accesso diretto a ServiceNow ai BYOD rischiosi e ai dispositivi non gestiti. I dispositivi potranno connettersi a ServiceNow esclusivamente tramite Zscaler, per implementare le policy di sicurezza e i controlli di accesso.
  • Abilitare l'accesso B2B sicuro: i dati vengono trasmessi sui dispositivi non gestiti sotto forma di pixel dello schermo, attraverso Zscaler Cloud Browser Isolation. È quindi possibile abilitare l'accesso ai dati, impedendone al contempo il download, il copia/incolla e la stampa.

 

Securely enable work-from-anywhere

Rispondere e risolvere le minacce più rapidamente

Sfruttando l'intelligence di Zscaler, nelle operazioni di sicurezza di ServiceNow, è possibile bloccare più rapidamente le minacce.

Block risky BYOD

Bloccare BYOD rischiosi: attraverso il reindirizzamento a Zscaler, viene impedito l'accesso diretto a ServiceNow ai BYOD rischiosi e ai dispositivi non gestiti. I dispositivi potranno connettersi a ServiceNow esclusivamente tramite Zscaler, per implementare le policy di sicurezza e i controlli di accesso.

Correggere rapidamente gli errori di configurazione del cloud: con Zscaler SaaS Security Posture Management (SSPM), è possibile eseguire la scansione dei cloud pubblici alla ricerca di errori di configurazione pericolosi. È inoltre possibile risolvere gli incidenti all'istante o creare ticket di avviso in ServiceNow come artefatti per flussi di lavoro semplificati.

Quickly remediate cloud misconfigurations
    Seamless digital experience with detailed analysis and remediation

    Esperienza digitale ottimale, con analisi dettagliate e operazioni di correzione

    Grazie agli avvisi proattivi di Zscaler Digital Experience correlati all'infrastruttura dell'organizzazione, i clienti di ServiceNow ottengono una visibilità immediata sui problemi che influiscono sulle prestazioni provenienti dai dispositivi degli utenti, dalle reti, dalle applicazioni SaaS, dal cloud o dal data center, e possono utilizzare flussi di lavoro intuitivi per la correzione.

    • Elimina le incertezze: l'integrazione tra ZDX e ServiceNow consente ai team IT e di assistenza di collaborare in modo rapido. ZDX fornisce analisi diagnostiche approfondite a livello di dispositivo, analisi di rete e metriche sulle prestazioni delle applicazioni per risolvere rapidamente i problemi o inoltrarli ai team giusti.
    • Riduci il numero di strumenti: riduci la dipendenza dagli strumenti di diagnostica indipendenti sfruttando le funzionalità integrate di ZDX, come Deep Trace. Approfitta di una fonte affidabile che evidenzia e registra le anomalie dall'utente finale all'applicazione, e accelera i tempi di risoluzione.
      Restore data protection and compliance

      Ripristinare la protezione dati e la conformità

      Sfruttando Zscaler CASB e DLP, i clienti di ServiceNow possono ripristinare la protezione dati durante la distribuzione.

      • Individuare i dati sensibili: con dizionari DLP completi e in linea e CASB per le API, le organizzazioni sono in grado di individuare rapidamente dati sensibili, indipendentemente da dove si trovino.
      • Comprendere l'esposizione: grazie alla visibilità completa sui dati sensibili, i clienti possono identificare facilmente le violazioni di accesso, il che aiuta a ripristinare la sicurezza e la conformità.
        Securely enable work-from-anywhere

        Abilitare in modo sicuro il lavoro da qualsiasi luogo

        Tramite Zscaler Zero Trust Exchange, le organizzazioni possono annullare i rischi associati ai dispositivi BYOD e non gestiti che accedono ai dati di ServiceNow.

        • Bloccare BYOD rischiosi: attraverso il reindirizzamento a Zscaler, viene impedito l'accesso diretto a ServiceNow ai BYOD rischiosi e ai dispositivi non gestiti. I dispositivi potranno connettersi a ServiceNow esclusivamente tramite Zscaler, per implementare le policy di sicurezza e i controlli di accesso.
        • Abilitare l'accesso B2B sicuro: i dati vengono trasmessi sui dispositivi non gestiti sotto forma di pixel dello schermo, attraverso Zscaler Cloud Browser Isolation. È quindi possibile abilitare l'accesso ai dati, impedendone al contempo il download, il copia/incolla e la stampa.

         

          Block risky BYOD

          Bloccare BYOD rischiosi: attraverso il reindirizzamento a Zscaler, viene impedito l'accesso diretto a ServiceNow ai BYOD rischiosi e ai dispositivi non gestiti. I dispositivi potranno connettersi a ServiceNow esclusivamente tramite Zscaler, per implementare le policy di sicurezza e i controlli di accesso.

          Quickly remediate cloud misconfigurations

          Correggere rapidamente gli errori di configurazione del cloud: con Zscaler SaaS Security Posture Management (SSPM), è possibile eseguire la scansione dei cloud pubblici alla ricerca di errori di configurazione pericolosi. È inoltre possibile risolvere gli incidenti all'istante o creare ticket di avviso in ServiceNow come artefatti per flussi di lavoro semplificati.

          Risorse suggerite

          Panoramica sulla soluzione

          Proteggere i dati di ServiceNow, consentendo risposte più rapide agli incidenti legati alla sicurezza

          Guida all'implementazione

          Scopri come distribuire le integrazioni di ServiceNow

          Blog

          Zscaler e ServiceNow: più protezione, più efficienza